CNR ISAFOM

Studio e analisi dei processi fisici, chimici e biologici che determinano il funzionamento e la dinamica degli agro-ecosistemi negli ambienti a clima mediterraneo, per il miglioramento quali-quantitativo delle produzioni, per l’ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali, e per la valorizzazione delle funzioni dei sistemi agricoli e forestali. Sviluppo e applicazione di metodi di ricerca e di innovazioni tecnologiche avanzate per il monitoraggio e la previsione degli impatti e delle risposte degli ecosistemi agrari e forestali alle pressioni antropiche e climatiche.

L’ISAFOM afferisce al Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del CNR ed ha una "massa critica" di 89 unità ripartito tra le sedi di Portici - NA (sede centrale), Catania, Rende (CS), e Perugia.

X-ray micro-CT imaging has been applied successfully in food science and seed research due to its capacity to provide very small details of seed traits that are very complex to score. The micropyle and the tissues of the hilum region of bean seeds are recognized as structures which play an important role in hydration process. This latter influences, in turn, not only germination but also the cooking and industrial processing. Nevertheless, the role of each structure of the bean seeds is yet to be fully understood. Moreover such traits are never been quantified by using 3D imaging approaches.

The flours coming from four ancient Sicilian durum wheat cultivars were used to produce spaghetti enriched with4%inulinattwodegreeofpolymerization(DP):cardoonroots(CRI,highDP)andchicory(CHI,lowDP). TheinfluenceofDPonquality,sensoryproperties,glycaemicindex(GI)ofenrichedspaghettiwasinvestigated; further the release of inulin after simulated in vitro digestion was also assessed. The DP affected most of the sensorialattributesofpastaasoverallqualityscore(OQS),cookinglossandoptimalcookingtime.Amongthe cultivars, Timilia and Margherito maintained the OQS scores after inulin addition. Both the presence and the differentDPofinulindidnotinfluencetheGIvalues,exceptadecreaserecordedforTimiliaspaghetti.Finally,in allthestudiedcultivars,DPsignificantlyaffectedtheinulinreleaseinthedigestivetracthighlightingthehighest amountofCRIinulininsolidfractionimportantforpotentialprebioticeffect.

Nuove tecniche di monitoraggio delle piante in un progetto internazionale. Ne parla Antonello Bonfante, ricercatore del CNR nell'Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo

Vigne di Aglianico

Immaginare le vigne del futuro così come sono strutturate oggi è più che una scommessa: i cambiamenti climatici, infatti, influenzano in modo sempre più profondo anche la produzione di uva e inducono necessariamente a adeguare una serie di strumenti e pratiche colturali, a cominciare dalle tecniche di irrigazione a sostegno degli agricoltori e delle future generazioni di consumatori, i cui gusti sono destinati a cambiare.

L'immagine può contenere: nuvola e cielo, il seguente testo "ANDRA TUTTO BENE"

L'Isafom abbraccia e bacia tutti VIRTUALMENTE e attraverso i versi di Irena Vella lancia il proprio messaggio di SPERANZA
“Era l’11 marzo 2020: fu l’anno in cui chiusero tutto. Ma la primavera non lo sapeva e le gemme continuavano ad uscire. Tutti furono messi in quarantena. Ma la primavera non lo sapeva e i fiori lasciarono il posto ai frutti. Arrivò il giorno della liberazione e il Primo Ministro annunciò a reti unificate che l’emergenza era finita e che il virus aveva perso, che gli italiani tutti insieme avevano vinto.

Ultime notizie

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.