CNR ISAFOM

Studio e analisi dei processi fisici, chimici e biologici che determinano il funzionamento e la dinamica degli agro-ecosistemi negli ambienti a clima mediterraneo, per il miglioramento quali-quantitativo delle produzioni, per l’ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali, e per la valorizzazione delle funzioni dei sistemi agricoli e forestali. Sviluppo e applicazione di metodi di ricerca e di innovazioni tecnologiche avanzate per il monitoraggio e la previsione degli impatti e delle risposte degli ecosistemi agrari e forestali alle pressioni antropiche e climatiche.

L’ISAFOM afferisce al Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del CNR ed ha una "massa critica" di 89 unità ripartito tra le sedi di Portici - NA (sede centrale), Catania, Rende (CS), e Perugia.

Nasce una nuova visione del paesaggio: grazie ad una ricerca guidata da Sonia Vivona, del Cnr-Isafom di Rende (Cosenza)

 
E il paesaggio della Sila, con i suoi boschi, laghi e vallate sempre verdi, diventò l’Inghilterra più a Sud dell’Europa. Con la complicità della «Mappatura delle aree della tranquillità». Un progetto tanto ambizioso quanto affascinante. Portato avanti in questi ultimi mesi da Sonia Vivona, tecnologa del Cnr di Rende, in provincia di Cosenza, e Isafom (Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo), in collaborazione con l’università di Reggio Calabria e l’Ente parco della Sila. In pratica, evidenziando gli elementi di disturbo, vengono fuori gli aspetti percettivi, ambientali e sensoriali delle aree di tranquillità.
 

 Sonia vivona a Lago Arvo

Sonia vivona a Lago Arvo
 

 

 

 

Article -
Computers and Electronics in Agriculture
A geospatial decision support system to assist olive growing at the landscape scale

Abstract

Olive cultivation is a very important activity which performs several important ecological functions in many inland areas.

Recent progress in modelling and Decision Support Systems (DSS) applied to agriculture promises to deliver important positive changes. However, most of this progress regards agriculture systems other than olive growing, so failing to challenge the environmental dimension of the olive grove and the landscape, which is a key issue in the planning and management of olive cultivation.

 

L'accumulo di sostanza organica nei suoli rappresenta un'opportunità per mitigare i cambiamenti climatici ed allo stesso tempo influenzare le caratteristiche fisiche chimiche dei suoli. Nel lavoro appena pubblicato gli autori analizzano l'effetto dell'incremento della sostanza organica nell'orizzonte superficiale sulle proprietà fisiche (ritenzione idrica e conducibilità idraulica) di sei suoli a diversa tessitura in termini disponibilità idrica per la coltura di mais in condizioni di cambiamento climatico (scenario RCP 8.5). Nei risultati ottenuti e nella discussione riportata è stato evidenziato come il concetto di AWC (available soil water capacity) non sia in grado di rappresentare l'acqua disponibile per la coltura, la quale è definita dalla Moisture Supply Capacity (SMC), e come quest'ultima non aumenti incondizionatamente all'aumentare della sostanza organica dell'orizzonte superficiale.

Ultime notizie

Cookies make it easier for us to provide you with our services. With the usage of our services you permit us to use cookies.