CNR ISAFOM

Studio e analisi dei processi fisici, chimici e biologici che determinano il funzionamento e la dinamica degli agro-ecosistemi negli ambienti a clima mediterraneo, per il miglioramento quali-quantitativo delle produzioni, per l’ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali, e per la valorizzazione delle funzioni dei sistemi agricoli e forestali. Sviluppo e applicazione di metodi di ricerca e di innovazioni tecnologiche avanzate per il monitoraggio e la previsione degli impatti e delle risposte degli ecosistemi agrari e forestali alle pressioni antropiche e climatiche.

L’ISAFOM afferisce al Dipartimento di Scienze Bio-Agroalimentari del CNR ed ha una "massa critica" di 89 unità ripartito tra le sedi di Portici - NA (sede centrale), Catania, Rende (CS), e Perugia.

Nasce una nuova visione del paesaggio: grazie ad una ricerca guidata da Sonia Vivona, del Cnr-Isafom di Rende (Cosenza)

 
E il paesaggio della Sila, con i suoi boschi, laghi e vallate sempre verdi, diventò l’Inghilterra più a Sud dell’Europa. Con la complicità della «Mappatura delle aree della tranquillità». Un progetto tanto ambizioso quanto affascinante. Portato avanti in questi ultimi mesi da Sonia Vivona, tecnologa del Cnr di Rende, in provincia di Cosenza, e Isafom (Istituto per i sistemi agricoli e forestali del Mediterraneo), in collaborazione con l’università di Reggio Calabria e l’Ente parco della Sila. In pratica, evidenziando gli elementi di disturbo, vengono fuori gli aspetti percettivi, ambientali e sensoriali delle aree di tranquillità.
 

 Sonia vivona a Lago Arvo

Sonia vivona a Lago Arvo
 

 

 

 

Ultime notizie

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.